VALERIA ORLANDO: LA MAKE-UP ART TRA LUCI E OMBRE PITTORICHE

Cosa vuol dire valorizzare la bellezza della donna? Lo abbiamo chiesto a Valeria Orlando che, da oltre vent’anni, si occupa di rendere uniche le donne che scelgono di affidarsi al suo talento di Makeup Artist. Per addentrarci in questo mondo fatto di colori, sfumature e giochi di luce, abbiamo ripercorso con lei la sua formazione artistica e professionale, dagli inizi sino alle ispirazioni suggerite dalle prossime tendenze P/E 2016.

Quando e perché nasce la tua passione per il mondo del make-up?

Sin dai tempi delle elementari le mie bambole venivano “riadattate” da me con smalti, rossetti e lustrini, poi sono passata alle compagne di scuola ed alla fine ho deciso che forse era la strada che volevo intraprendere anche nel lavoro. Così è stato! 23 anni di passione se considero solo gli anni lavorativi, molti di più se aggiungo quelli scolastici.

Quali sono stati i momenti più importanti del tuo percorso?

Il primo è stato l’incontro con il mio mentore, il mio insegnante, Stefano Anselmo, che oltre ad essere uno dei più significativi artisti del Makeup italiano, è stato un insegnante straordinario ed è tuttora un uomo incredibilmente oltre la soglia della umana sensibilità.
Il secondo momento incisivo nella mia carriera è stato l’incontro con Renato Bernardi e Pietro Dominoni, i miei primi agenti su Milano. Sono stata in agenzia con loro dal 2000 al 2004, Renato era il Personal Makeup artist di Donatella Versace nonché il direttore creativo di Versace Cosmetics. Abitavo ancora a Roma ed in occasione del Pret a Porter a Milano mi ero decisa a spedire oltre 100 mail a varie agenzie professionali per Makeup artist. Volevo lavorare a Milano; Pietro ha creduto nelle mie capacità e ha coronato il mio sogno; Dopo una sola settimana sono stata contattata per il primo lavoro in Versace e da lì ha avuto inizio una collaborazione durata anni con Donatella come sua Personal e con le celebrities del front row delle sfilate Versace, nonché i look book di sfilata.
Per concludere, il terzo momento riguarda la creazione della mia linea trucco, V)or Makeup, frutto di passione e ricerca ed allo stesso tempo di perseveranza, fede e sacrificio. I più curiosi potranno troveranno tutte le info sul sito ufficiale  e scoprire il perché del suo Think : “Give Love First! “

In cosa consiste la tua unicità e in cosa sei specializzata?

Sono specializzata nel mondo del colore; amante della storia dell’arte e grande studiosa delle arti grafiche digitali. Dai preraffaeliti ai pittori contemporanei, amo studiare le luci e le ombre e riportarle nel mio lavoro.
Credo quindi che chi segue il mio lavoro, chi mi sceglie come Mua o come insegnante mi reputi all’altezza e avverta questo mio studio personale. Allo stesso tempo avendo studiato per molti anni PNL con il più grande e illustre docente in materia, Anthony Robbins, ho strutturato un percorso di consulenza di bellezza appositamente creato per agevolare il makeup artist nell’intervista con la cliente, unendo le competenze professionali e tecniche alle caratteristiche personali emotive e morfologiche, aggiungendo la comunicazione verbale e non.

Qual è il tuo ideale di bellezza?

Dostoevskij disse “La bellezza salverà il mondo”. Sono d’accordo! Bellezza è riuscire a rendere manifesto il nostro Io, senza diventare fotocopia di un modello prestabilito da qualcun altro; Spero che insegnando alle donne a sentirsi belle e istruendo le mie Vor Ambassador, le Mua specializzate nell’ uso della mia linea trucco, riesca a far sentire altrettanto belle le donne che loro seguiranno, e che il mondo un giorno venga salvato dall’amore e dalla bellezza.

Cosa significa dare valore alla bellezza delle donne?

Ascoltarle, interagire con loro, unire alle loro caratteristiche somatiche, il loro stile personale unitamente a suggerimenti di tendenza che rendano ognuna UNICA.

Quali sono i 3 valori a cui associ la tua professionalità e il tuo stile?

Amore per quello che faccio.

Ordine e disciplina.

Continua ricerca e innovazione.

Quali sono le tendenze nel mondo del beauty e del make-up di questo inverno?

Rossetti decisi, nero e nude look sono solo alcune delle nuove tendenze make up autunno inverno 2015-2016. Per la prossima stagione, le tendenze si dividono in due filoni ben distinti e contrastanti, o il nude look o il trucco grafico marcato.
Il nude look, già presente in passerella da più di una collezione, si caratterizza rispetto alle stagioni passate, con ciglia vistose e nerissime, sopracciglia ordinate e piene.
Il colore delle labbra varia dal rosso fuoco alle tonalità più scure del bordeaux, del melograno e del vermiglio fino ad arrivare ai toni del marrone vicinissimi al nero.
Il trucco grafico punta sul nero, tornano i glitter e i colori metallizzati fino ad arrivare all’oro e all’argento.

Quali saranno le novità della primavera/estate 2016?

Ombretti colorati e rossetti vietatissimi!
Focus sullo sguardo e (ancora) makeup effetto nude. Il trucco della Primavera Estate 2016 sarà un elogio al colore Pastello, dal celeste al rosa antico, passando per il verde bosco e il giallo caldo.

VALERIA ORLANDO

Make Up Artist